Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

grenot piccola

Fantastica gara di Libania Grenot e Daniela Reina che sui 400 metri hanno rispettivamente vinto l'oro e l'argento. La Grenot ha dominato la corsa allungando già da metà gara il passo efino a distanziare ampiamente tutte le avversarie in vista  del traguardo. Il suo tempo 50.30 è il nuovo record italiano che Libania aveva stabilito con 50.83 a Pechino 2008 giungendo quinta in semifinale. Daniela Reina ha coperto la distanza 52.34. 

Elisa Cusma si è aggiudicata il primo posto negli 800 con il tempo di 1:59.87 davanti alla marocchina Hachlaf (2:0091). Al terzo posto si è classificata la greca Filandra (2:01.13).

Nicola Vizzoni è salito sul gradino più alto del podio nel martello con un lancio di 75,92 metri.  

Una gara molto regolare quella del finanziere argento a Sydnei 2000. La misura vincente l'azzurro l'ha ottenuta nel secondo lancio dopo un esordio da un 75,46 metri. Dopo il nullo nel terzo Vizzoni, quando era già in testa alla classifica ha fatto registrare 75,15;75,32 e 74,25 quando ormai l'oro era sicuro.

Micol Cattaneo ha ottenuto il bronzo nei 100 ostacoli. L'azzurra ha fattoregistrare il tempo di 13.39 mentre la gara è stata vinta dalla tunisina Nevin Yanit (13.08) davanti alla francese Sandra Gomis (13.24).

Le staffette hanno ottenuto un oro e un argento.  La 4x100 maschile ha dominato la gara con Checcucci, Collio, Di Gregorio, Cerutti chiudendo in 38.82. Alle spalle del quartetto azzurro la Francia ha realizzato 39.49, terza la Turchia (40.73). Situazione opposta nella staffetta femminile dove Pistone, Salvagno, Arcioni e Calì hanno ceduto la prima posizione alle francesi per pochi centesimi. Le azzurre hanno fatto registrare 43.86 contro 43.79 delle transalpine. Terzo posto per la Grecia (45.45).

Zahra Bani, ha vinto l'argento nel giavellotto con 60,65 metri.