Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

L’indicatore di tempestività dei pagamenti è calcolato su base annuale, ai sensi dell’art. 8, c. 3bis, del decreto legge 24 aprile 2014, n. 66, come la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento. Il numeratore contiene la somma dell’importo di ciascuna fattura pagata moltiplicato per i giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura stessa e la data di pagamento ai fornitori, mentre il denominatore contiene la somma degli importi pagati nell’anno solare. L’unità di misura è in giorni. Il valore dell’indice rappresenta, se negativo, la media dei giorni di ritardo rispetto alla scadenza dei pagamenti, se positivo, la media di anticipo rispetto alla scadenza dei pagamenti.


Indicatore 2016

Indicatore 2016-III trimestre


Indicatore 2016-IV trimestre


Indicatore 2017-I trimestre


Indicatore 2017 - II trimestre


Indicatore 2017 – III trimestre