By continuing to use this site, you agree to the use of cookies.

You can find out more by following this link. Learn more

I understand

red carpert foto mezzelani gmt115 20191209 1073481201Si è aperta con un cocktail di benvenuto la due giorni dedicata al Seminario Internazionale su Milano Cortina 2026. L’evento, organizzato dal Comitato Olimpico Internazionale in collaborazione con il CONI, il Comitato Italiano Paralimpico e gli Enti territoriali coinvolti nel progetto, ha vissuto un prologo a Base Milano nel giorno della costituzione della Fondazione che organizzerà i Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali. Serata all’insegna di una location moderna e sostenibile, realizzata all’interno dell’ex-Ansaldo, uno dei più importanti progetti di rigenerazione urbana in Europa, che conferma il ruolo di Milano tra le grandi capitali della produzione creativa. La serata è stata accompagnata da un concerto dell'Ensemble Musica Instrumentalis, formazione di soli archi nata a Milano nel 2017, con giovani musicisti provenienti da tutta Europa, diretta dal ventiduenne direttore d'orchestra Giacomo Mutigli, mentre il menù per gli ospiti è stato affidato a due chef rinomati, Davide Oldani di Milano e Graziano Prest di Cortina. (Foto Mezzelani GMT Sport)

 

A rappresentare il CIO la presidentessa della Commissione di Coordinamento, la finlandese Sari Essayah, all’esordio in Italia nel nuovo ruolo, accompagnata dal Direttore CIO per i Giochi Olimpici, Christophe Dubi. Nella delegazione di Losanna anche il pluricampione olimpico azzurro di tiro a segno, Niccolò Campriani, oggi funzionario del Dipartimento Sport a Losanna.

 

Il Presidente del CONI e membro CIO, Giovanni Malagò, ha salutato gli ospiti e celebrato l’importanza della serata che apre il Seminario. “Siamo felici di questo primo evento dopo l’assegnazione di Losanna. Ringrazio il CIO, Sari Essayah che guiderà la Commissione di Coordinamento dei Giochi, e tutta la squadra di Milano Cortina. Staremo due giorni insieme per approfondire la valenza di questo appuntamento e analizzare con i principali stakeholder tutti gli aspetti che lo caratterizzano”.

 

Sorridente Sari Essayah: “Sono felice di essere a Milano, conosco bene Sesto San Giovanni  ed è stato come un ritorno a casa. Orgogliosa di essere a capo della Commissione di Coordinamento per Milano Cortina. È importante il gioco di squadra e la voglia della gente di avere le Olimpiadi. Questi saranno due giorni per approfondire preparare al meglio i Giochi 2026 e conoscere meglio i punti nevralgici di questo progetto. Ce la metterò tutto, insieme alla Commissione, per supportarlo”

 

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha ricordato l’importanza del luogo scelto per ospitare l’evento come “simbolo della nuova Milano, all’insegna della rigenerazione, capace di esaltare le virtù della città, che volge il proprio sguardo al futuro con ambizione”.

 

Da domani il Seminarip che prevede incontri, dibattiti e presentazioni che si svilupperanno attraverso un programma articolato che vedrà coinvolti tutti i principali protagonisti del progetto vincente che ha riportato in Italia i Giochi Olimpici, con l’assegnazione avvenuta lo scorso 24 giugno a Losanna.

 

A rappresentare Milano Cortina 2026 ci saranno il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, quello del Cip, Luca Pancalli, i Sindaci di Milano e Cortina, Giuseppe Sala e Gianpietro Ghedina, i Presidenti delle Regioni Lombardia e Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia, i Presidenti delle Province di Trento e Bolzano, Maurizio Fugatti e Arno Kompatscher. Tra i relatori ci saranno campioni olimpici come Arianna Fontana, Gabriella Paruzzi, Antonio Rossi, Diana Bianchedi, paralimpici come Francesca Porcellato, atleti del calibro di Giorgio Rocca. Si alterneranno sul palco anche il Segretario Generale del CONI, Carlo Mornati, il presidente della Fondazione Cortina 2021, Alessandro Benetton, mentre farà il suo esordio il nuovo Ceo di Milano Cortina, Vincenzo Novari. A rappresentare il Ministero dello Sport, ci sarà Giovanni Panebianco, Capo dello Staff del Ministro.

 

media

photogallery