By continuing to use this site, you agree to the use of cookies.

You can find out more by following this link. Learn more

I understand

logo tokyo2020 orizzontaleLa maratona olimpica di Tokyo 2020 potrebbe essere corsa a Sapporo, causa rischio caldo. Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha annunciato oggi che sta pianificando di trasferire la maratona (maschile e femminile), la 20 km (maschile e femminile) e la 50 km di marcia (maschile) a Sapporo, città che ospitò i Giochi Olimpici Invernali del 1972. Lo spostamento a Hokkaido, nella prefettura più settentrionale del Giappone, garantirebbe agli atleti temperature significativamente più basse (circa 5-6 gradi in meno) rispetto a quelle previste a Tokyo.


Il piano fa parte di una vasta gamma di misure già adottate da Tokyo 2020, consultato il CIO e le Federazioni Internazionali.
Il CIO ha informato la IAAF delle modifiche proposte. Questa ultima iniziativa rientra nelle contromisure alle alte temperature previste che sono state già adottate e pianificate sulla base delle raccomandazioni di un gruppo di lavoro di esperti sugli impatti atmosferici della Commissione medico-scientifica CIO.


La proposta di spostamento della maratona e della marcia sarà discussa da tutti gli stakeholders coinvolti, in particolare la città ospitante di Tokyo, la IAAF, i Comitati Olimpici Nazionali e l’Olympic Broadcasting Services e i Broadcaster detentori dei diritti televisivi. La Commissione di coordinamento per Tokyo 2020 del CIO, presieduta dal membro CIO John Coates, ha previsto una sessione speciale dedicata alle alte temperature nel suo meeting che si terrà dal 30 ottobre al primo novembre.

Il presidente del CIO Thomas Bach ha dichiarato: "La salute e il benessere degli atleti sono sempre al centro delle nostre preoccupazioni. Sono già state annunciate una serie di misure per proteggere gli atleti. Le nuove proposte di spostare la maratona e gli eventi di marcia mostrano quanto seriamente prendiamo tali preoccupazioni. I Giochi Olimpici sono la manifestazione in cui gli atleti possono offrire spettacoli da "una volta nella vita" e queste misure garantisco loro di mettere in mostra al meglio le loro capacità. Vorrei ringraziare la IAAF e non vediamo l'ora di lavorare con loro sull'implementazione". Il presidente IAAF Sebastian Coe ha aggiunto: "Abbiamo lavorato a stretto contatto con il CIO e Tokyo 2020 sulle potenziali condizioni meteorologiche ai Giochi olimpici del prossimo anno e continueremo a lavorare con il CIO e Tokyo 2020 sulla proposta di spostare gli eventi su strada a Sapporo Offrendo agli atleti la migliore condizioni per le loro performance”.